#parodontologia 13/02/17 16.36

La Malattia Parodontale

Malattia ParodontaleLa malattia parodontale, nota anche come piorrea, è causata da particolari specie batteriche che determinano la distruzione dei tessuti di sostegno dei denti portando, nel peggiore dei casi, alla perdita degli stessi.

Come si può prevenire l’insorgere della malattia parodontale?

È scientificamente provato che una corretta igiene dentale e periodiche sedute di pulizia professionale ne diminuiscono la probabilità. In alcuni casi però, la malattia si manifesta per cause genetiche e quindi, a parità di igiene, alcuni soggetti si ammalano anche in età giovanissima ed altri no.


Esistono strumenti diagnostici che permettono di prevenirla?

La malattia parodontale ha una forte componente ereditaria ed è per questo che nelle Cliniche Hospitadella, con un semplice esame del DNA, siamo in grado di valutarne la predisposizione e consigliare ai pazienti predisposti le terapie più adatte.

 

Quali sono i principali fattori di rischio?

Prima causa sono certamente i batteri parodontopatogeni, ma è accertato che il fumo insieme alla predisposizione genetica elevano il rischio di perdita dei denti. Il fumo infatti, a causa del calore che provoca, altera la struttura delle mucose e degli epiteli, impedendo la normale trasmissione degli anticorpi dal sangue ai fluidi gengivali.


Una volta appurata l’insorgenza, che possibilità di cura ha il paziente?

Malattia ParodontaleLa parodontite è una patologia cronica, che distrugge l’osso di sostegno dei denti e talvolta, quando i denti sono già molto mobili, può essere troppo tardi per salvarli. Normalmente può essere curata con rimozione meccanica dei patogeni responsabili della malattia, attraverso curettage gengivale ed igiene professionale. In uno stadio più avanzato è però necessario intervenire con una rigenerazione o una correzione ossea, per bloccarne l’avanzamento, ricreando anche le condizioni anatomiche ideali per l’estetica e il corretto mantenimento. Spesso i denti che hanno subito un forte danno parodontale sono molto sensibili al freddo, per la marcata scopertura delle radici, ed esiste un elevato rischio di infezione del nervo al loro interno. Per questo può essere necessario devitalizzarli e protesizzarli o ricoprirli.

 

Può essere causa di altre patologie che coinvolgano il resto dell’organismo?

Studi scientifici hanno confermato la correlazione tra la malattia parodontale e la salute dell’intero organismo, in particolare per quanto riguarda le malattie cardiovascolari, il diabete e la nascita di bambini prematuri o sottopeso. Anche in giovane età, non vanno sottovalutati sintomi quali il facile sanguinamento delle gengive e la sensibilità dei denti. Tenere sempre sotto controllo le condizioni della vostra bocca è la migliore assicurazione per la salute orale.

 

Scopri di più sulla Parodontologia

condividi
Commenti

Articoli recenti

    $(document).ready(function() { $('.trat-list').addClass('open'); });