#Ortodonzia 19/12/16 11.02

Malocclusione e patologie parodontali

PARODONTOLOGIA.jpg

La malocclusione è un problema che interessa dal 40% al 76% degli adulti nell’Europa occidentale. Una malocclusione può avere conseguenze negative sulla salute parodontale, perché la rimozione della placca risulta difficile se i denti non sono allineati. 

La patologia parodontale si può manifestare inizialmente come arrossamento o sanguinamento delle gengive quando si lavano i denti o si utilizza il filo interdentale, oppure come alitosi o alito cattivo.
Se non trattata, l’infiammazione delle gengive può peggiorare e causare danneggiamento dei tessuti molli, recessione gengivale, formazione di tasche tra denti e gengive, perdita ossea e, a lungo termine, perdita dei denti.   

In presenza di affollamento, la placca contenente batteri dannosi può aderire alla superficie del dente per tutta la profondità della tasca.

Nelle aree che presentano affollamento è più difficile rimuovere la placca perché è più difficile usare spazzolino e filo interdentale. I batteri possono danneggiare il tessuto gengivale intorno al dente e se non vengono contrastati causano perdita ossea.

MALOCCLUSIONE UN RISCHIO PER LA SALUTE GENERALE

Un’infezione parodontale grave, se non trattata, può aumentare il rischio di patologie arteriosclerotiche, come malattie cardiache croniche e ictus, complicanze del diabete, problemi durante la gravidanza e malattie respiratorie.

PROBLEMI SISTEMICI

1 - I batteri formano una pellicola sotto le gengive, in particolare nei punti in cui denti non sono allineati. Si formano così le tasche gengivali, che attirano ulteriormente batteri e residui

2 - I batteri causano l’infiammazione dei tessuti gengivali uccidendone le cellule e penetrando nel tessuto connettivo e nei vasi sanguigni.

3 - Il sistema immunitario genera globuli bianchi e proteine per combattere l’infezione.

4 - La combinazione di batteri, tossine, globuli bianchi e proteine della fase acuta danneggia le cellule che ricoprono le arterie coronarie, determinando la formazione di placca e portando all’indurimento delle arterie.

condividi
Commenti

Articoli recenti

    $(document).ready(function() { $('.trat-list').addClass('open'); });