#Ortodonzia 20/01/17 16.26

Alla ricerca dell'occlusione perduta

occlusione.jpg

I denti non allineati correttamente creano quello che i dentisti definiscono “malocclusione” (o cattiva masticazione). Se non trattata, la malocclusione può comportare una cattiva igiene orale e l’insorgere di patologie parodontali; inoltre può aumentare in modo anomalo la tensione applicata su denti e arcate, con una conseguente erosione prematura.

Fortunatamente, l'odontoiatria moderna offre una varietà di modi per trattare l'occlusione erroneamente allineata - molte delle quali non sono visibili dagli altri osservatori. Non lasciare che una brutta occlusione rovini il tuo sorriso!

Tipicamente la malocclusione è causata da fattori genetici, ad esempio, i denti possono non essere posizionati perfettamente nella mascella, oppure i denti possono non trovarsi in rapporto corretto con il resto del viso. Abitudini negative, come mordersi le labbra o le unghie, come pure digrignare o serrare i denti possono a loro volta causare una cattiva masticazione; infine, la perdita dei denti senza una loro adeguata sostituzione può comportare il collasso della masticazione o del volto, comportando un aspetto invecchiato e affatto attraente.

Quali sono i diversi tipi di malocclusione?

Ci sono moltissimi tipi di disturbi della masticazione e la loro gravità può cambiare molto da persona a persona.

MORSO PROFONDO o OVERBITE

Uno dei problemi di masticazione maggiormente dannoso per l'estetica facciale è l'overbite, che consiste nella totale sovrapposizione dei denti superiori anteriori su quelli inferiori anteriori. Il profilo dei denti inferiori può così pizzicare il tessuto del palato superiore.

Overbite.jpg

  • Sovraeruzione dei denti anteriori inferiori che può danneggiare il palato
  • Erosione prematura e scheggiamento dei denti anteriori inferiori

 Il trattamento prescelto per l'overbite è quello ortodontico, che può essere combinato con la chirurgia ortognatica a seconda della gravità del problema. Il trattamento ortodontico può consistere nell'intrusione dei denti anteriori, facendo erompere i denti inferiori o una combinazione dei due trattamenti a seconda del profilo facciale, del possibile sviluppo e dell'entità dell'overbite.

MORSO CROCIATO o CROSSBITE

In un'occlusione normale, i denti superiori si sovrappongono leggermente a quelli inferiori. Il crossbite è presente quando si ha la situazione opposta: quando i denti inferiori sovrastano quelli superiori. Può accadere sia per i denti anteriori che per quelli posteriori: quando si sviluppa il crossbite nei denti anteriori, ne consegue un mento sporgente.

morso incrociato.jpg

  • Erosione prematura dei denti e rischio di scheggiamento
  • Abfraction – piccolo incavo nel dente in corrispondenza della linea gengivale
  • Patologie parodontali, caduta dei denti e perdita ossea

 Anche se le corone o l'uso di composito possono essere spesso usati per ricostruire l'arcata superiore, questo trattamento permette solo modificazioni estetiche limitate. La miglior soluzione per correggere il crossbite è certamente l'ortodonzia; se il morso incrociato è poi particolarmente grave può essere aggiunta e combinata la chirurgia ortognatica. Questo approccio misto può comportare un elevato miglioramento dell'aspetto del viso; il punto di forza maggiore consiste nel fatto che i denti tendono a rimanere nello loro nuova posizione una volta che ne è stato corretto lo stato iniziale.

OVERJET

I denti anteriori superiori sporgenti, spesso chiamati "denti da coniglio" possono distogliere l'attenzioneanche dal più bello dei sorrisi. In casi gravi, l'overjet comporta una deformazione del viso ed un'incapacità di chiudere le labbra sopra ai denti.

Overjet-1.jpg

  • Scheggiamento o rottura dei denti anteriori
  • Trauma dei denti anteriori
Il trattamento ortodontico, cpmbinato con la chirurgia ortognatica nei casi gravi, è la strada mogliore per correggere l'overjet. In alcuni casi, dai due ai quattro denti vengono estratti per raggiungere i migliori risultati. Bisogna tenere a mente, tuttavia, che una correzione eccessiva (overcorrection) è la principale preoccupazione quando i denti vengono estratti. 

OCCLUSIONE TESTA A TESTA

La consuzione dei denti è un naturale processo dell'invecchiamento che colpisce anche i giovani: se non comporta il cambiamento dell'occlusione, questo stato non rappresenta un problema di tipo funzionale. Saltuariamente, tuttavia, può causare un'occlusione testa a testa che può rappresentare un problema grave. Per esempio, una consuzione eccessiva della struttura dei denti posteriori può causare una parziale disgregazione dei tessuti inferiori del viso, conferendo un aspetto come se non si avessero i denti.

testa a testa.jpg

  • Rischio di scheggiamento e rottura dei denti
  • Dolore all’articolazione temporo-madibolare
  • Abrasione dei denti
  • Trauma dei denti anteriori
Se l'occlusione testa a testa non è grave, i denti inferiori possono spesso essere ricostruiti con corone o onlays, che permettono ai denti anteriori di essere allungati con il composito, faccette o corone. Tuttavia, la soluzione migliore è quella di aprire il morso con un trattamento di tipo ortodontico. Le procedure di ricostruzione come i ponti, il composito o le faccette possono essere praticate dopo che il trattamento ortodontico si è concluso. La chirurgia ortognatica può anch'essa essere necessaria, se la mandibola ha bisogno di essere riposizionata.

MORSO APERTO o OPENBITE

Occasionalmente, i denti anteriori superiori ed inferiori possono non unirsi quando i denti posteriori si toccano. Questa condizione è comunemente chiamata openbite o morso aperto. L'ereditarietà, così come le abitudini - ad esempio spingere con la lingua, succhiarsi il pollice, masticare penne e matite - possono causare il morso aperto. Anche se spesso, le persone caratterizzate dall'openbite non sono consapevoli del loro problema, una spia di questos tato è la difficoltà di masticazione con i denti anteriori. Inoltre, l'openbite causa la protrusione delle labbra superiori, quindi la loro difficioltà di chiusura.

open bite.jpg

  • Abfraction – piccolo incavo nel dente in corrispondenza della linea gengivale
  • Recessione gengivale, denti non saldi e perdita ossea
  • Erosione eccessiva e prematura dei denti posteriori
L'ortodonzia, saltuariamente combinata con la chirurgia ortognatica, rappresenta il miglior trattamento per l'openbite: non corregge solamente la deformità dei denti, ma sposta anche l'osso sottostante, non permettendo alle labbra di chiudersi in modo appropriato.
condividi
Commenti
.

Articoli recenti

    $(document).ready(function() { $('.trat-list').addClass('open'); });